Monogomma sul banco degli imputati - image  on https://motori.net
You are here

Monogomma sul banco degli imputati

Monogomma sul banco degli imputati - image GIROLAMI on https://motori.net

Problemi ai pneumatici condizionano l’andamento dell’appuntamento italiano del WTCR all’autodromo di Vallelunga.

Monogomma protagonista in negativo all’autodromo di Vallelunga in occasione dell’appuntamento italiano con il WTCR. Il capitolo del Nürburgring ha avuto purtroppo un seguito sul circuito capitolino dove è tornato alla ribalta l’incubo per i pneumatici Goodyear con numerose gomme delaminate che si sono rivelate il tallone d’Achille delle vetture Turismo.

Il comprensibile malcontento dei concorrenti si è manifestato al termine del giro di schieramento di gara 1 quando il Cyan Racing ha richiamato tutti i suoi piloti ai box per ritirarsi anticipatamente dalla gara. Come del resto avevano detto di voler quando, nel corso delle prime prove libere, Yvan Muller aveva subito una delaminazione all’anteriore sinistra finendo nella ghiaia ad oltre 220 km/h. Considerato che, dati alla mano, le Goodyear non sarebbero durate oltre 15 giri sulle 03 TCR, il team svedese ha deciso di non prendere parte alla prima manche.

Produttore americano di pneumatici inevitabilmente nell’occhio del ciclone soprattutto quando Mehdi Bennani e Tiago Monteiro sono stati costretti a rientrare ai box con i pneumatici delaminati. Stessa sorte è toccata a Berthon, autore del giro più veloce della gara, che al dodicesimo giro ha controllato l’Audi RS3 LMS arrivata lunga al curvone con una gomma dechappata. Il francese ha coinvolto anche Rob Huff costretto a uscire fuori pista per evitarlo. L’inglese è poi rientrato a sua volta ai box con la Cupra zoppicante a causa di un’ennesima foratura. La direzione gara ha deciso di chiamare in pista l’intervento della safety car per consentire ai commissari di pulire la pista dai numerosi detriti. Alla ripartenza Girolami ha gestito il ritorno di Azcona andando a conquistare la vittoria.

Pneumatici ancora sul banco degli imputati in gara 2 quando però con temperature superiori rispetto alla gara mattutina, la sfida è stata ancora più complessa. Le prime fasi di gara hanno visto nuovamente le Lynk & Co rientrare ai box al termine del giro di formazione. La protesta della Casa cinese e del team Cyan Racing è quindi continuata fino in fondo nel weekend italiano del Mondiale Turismo.La gara si è risolta in una doppietta della Comtoyou Racing con Gilles Magnus che ha preceduto il compagno di squadra Nathanaël Berthon.

Related posts

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.