Jaguar pronta a saltare sul Marrakesh Express - image  on https://motori.net
You are here

Jaguar pronta a saltare sul Marrakesh Express

Jaguar pronta a saltare sul Marrakesh Express - image 022107-000205579 on https://motori.net

Dall’afosa Hong Kong ai labirinti dei suk di Marrakesh. La seconda gara del Panasonic Jaguar Racing Team nel Campionato Mondiale di Formula E 2016-2017 offrirà uno straordinario contrasto grazie ai sapori inebrianti del Marocco con la Jaguar I-Type completamente elettrica che il 12 Novembre farà la sua prima apparizione nel continente africano. La Casa inglese spera di mettere a frutto l’esperienza maturata durante la sua prima gara in Formula E sul circuito portuale di Hong Kong. In quella frenetica gara, interrotta dalla safety car, il britannico Adam Carroll è arrivato dodicesimo, mentre il neozelandese Mitch Evans è stato costretto al ritiro per un problema tecnico.

«La nostra prima gara ci ha fornito una grande quantità di dati da analizzare che sono stati incredibilmente utili ai nostri ingegneri» dice James Barclay, Team Director di Panasonic Jaguar Racing. «Essendo una squadra completamente nuova, avevamo bisogno di tutte le informazioni possibili per accelerare ed aumentare il nostro livello di apprendimento. Far correre le auto in gara è stato estremamente prezioso dal punto di vista dello sviluppo, così come sono fondamentali tutte le informazioni che riusciamo a raccogliere in questa fase. Adam Carrol è andato al Fuji per la gara del Mondiale Endurance, mentre noi siamo tornati in Gran Bretagna dove abbiamo fatto un gran lavoro di simulazione in vista della gara in Marocco, mentre entrambi i piloti si preparavano fisicamente per affrontare il gran caldo che ci aspettiamo di trovare all’ePrix di Marrakech».

«Quella di Hong Kong è stata per me una gara molto impegnativa» dice Adam Carrol. «Fino dal primo giro ero gomito a gomito con gli avversari e ho visto tutti combattere in ogni momento dall’inizio alla fine. È stata una corsa incredibile. Non vedo l’ora di rifare tutto da capo a Marrakech».

«Come sempre quando gareggi su una nuova auto, è necessario modificare leggermente il tuo stile di guida per capire come ottenere il massimo dalla vettura. Per farlo ho lavorato duramente con la squadra per adattare il mio stile di guida e soprattutto gestire l’energia in modo efficiente» dice Mitch Evans. «La Jaguar I-Type è fantastica da guidare e ha una coppia incredibile. Non ho mai guidato nulla di simile prima d’ora. E’ dotata di una gruppo motopropulsore MGU (Motor Generated Unit) da oltre 270 CV (200 kW) che le permette di raggiungere una velocità massima di circa 225 km/h. L’energia viene fornita tramite un cambio sequenziale con leve al volante. La nostra gestione dell’energia è stata molto buona a Hong Kong, il che è davvero impressionante visto che siamo un team nuovo. Dobbiamo trovare ancora un po’ di velocità, ma questo fa parte del lavoro che stiamo facendo per trovare il giusto passo in questa stagione essendo un team nuovo con un’auto nuova. Ci aspetta un periodo davvero emozionante che ci permetterà di comprendere quanto siamo in grado di tirar fuori dall’auto prima della fine della stagione».

«A Hong Kong ho avuto modo di legare con tutta la squadra, così ora conosco  le preferenze di tutti nella scelta dei Dim-Sum!» dice Carroll. «Scherzi a parte, tutto il tempo trascorso insieme come una nuova squadra è stato estremamente prezioso, in quanto più riusciamo a conoscerci e meglio ci comporteremo in situazioni di stress, cosa che un team deve necessariamente affrontare».

Guarda tutte le foto

Related posts

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.